Skip to main content

Apple ha aperto in esclusiva per Cnbc i laboratori Silicon

07 Dicembre 2023
Apple Watch: Più di Un Semplice Orologio

La scorsa settimana Cnbc ha avuto l’opportunità di visitare i laboratori Silicon di Apple, fornendo un’anteprima esclusiva del luogo in cui vengono sviluppati e testati i chip Mx per i computer Mac e gli Ax per gli iPhone.

Nel video pubblicato dal canale televisivo inglese, non solo si offre uno sguardo inedito su casa Cupertino, ma è anche possibile ascoltare le dichiarazioni di figure di spicco dell’azienda. Inoltre, il video traccia un breve percorso della storia della produzione dei chip Apple e getta luce su quali siano i prossimi passi che l’azienda intende compiere in questo settore.

Insomma, questo filmato è una vera e propria chicca per i fan di Apple e della tecnologia in generale.

ruolo di Johny Srouji

La storia dei chip Apple: il ruolo di Johny Srouji

La giornalista Katie Tarasov ha descritto il laboratorio nell’Apple Park come “una semplice stanza con centinaia di macchine, luci lampeggianti, alcuni ingegneri in camice e un mucchio di chip grandi come francobolli”.

È qui che lavora Johny Srouji, responsabile di Apple Silicon, entrato in casa Cupertino nel 2008.

“Sono arrivato qui con lo scopo di costruire il nostro silicio per gli iPhone. All’inizio eravamo un piccolo team di circa 40-50 persone, ora abbiamo migliaia di ingegneri. – spiega Srouji – Non vendiamo chip all’esterno, perciò possiamo concentrarci totalmente sul prodotto. Questa scelta ci offre la libertà di ottimizzare e scalare l’architettura, permettendoci di riutilizzare componenti da prodotti diversi.”

In effetti, appena un mese dopo il suo ingresso in Apple, l’azienda ha acquisito la start-up P.A. Semiconductor con l’obiettivo di sviluppare processori specifici basati su tecnologia ARM. E dopo due anni è arrivato l’A4, il chip di iPhone 4 e del primo iPad.

John Ternus

Un’architettura di memoria unificata per tutti i dispositivi

Tuttavia Srouji ha rivelato che il piano strategico originale di Apple aveva sempre previsto l’estensione dell’uso dei propri CPU su una gamma più ampia di prodotti: la famosa architettura di memoria unificata scalabile su una varietà di dispositivi, partendo dall’iPhone e passando per l’iPad, l’Apple Watch e infine i Mac.

L’approccio innovativo adottato da Cupertino promuove notevoli miglioramenti nell’efficienza di elaborazione e nel consumo energetico. Invece di accedere a memorie separate, la CPU e la GPU condividono specifiche porzioni di memoria, ottimizzando così le prestazioni complessive dei dispositivi.

memoria unificata

A tal proposito John Ternus, responsabile dell’ingegneria hardware, ha raccontato che con il Soc (system on a chip) sono “cambiate le leggi della fisica.” Questa innovazione ha permesso la creazione di un MacBook Air straordinariamente sottile e leggero, completamente privo di ventola, con un’autonomia della batteria che supera le 18 ore e in grado di superare in prestazioni il MacBook Pro che era stato appena messo in commercio.

Per dare un’idea della straordinaria potenza, “il nuovo MacBook Pro M3 Max è 11 volte più veloce del miglior MacBook Pro Intel”.

MacBook Pro Intel

I futuri piani di Apple: al lavoro su modem 5G

Per quanto riguarda i futuri sviluppi sono circolate voci che suggeriscono che Apple, anche se con qualche difficoltà, si stia attualmente impegnando nella creazione di un proprio modem 5G, con l’obiettivo di sostituire quello in licenza da Qualcomm.

Johny Srouji, pur non volendo fornire dettagli specifici sui piani futuri o sulle tecnologie in cantiere, ha confermato l’interesse di Apple nel settore della telefonia mobile. L’unica informazione che il responsabile di Apple Silicon ha condiviso è che l’azienda è disposta ad acquistare prodotti già sviluppati se ciò permetterà al team di ingegneri di concentrarsi “su ciò che conta davvero”.

Chissà cosa ha in serbo l’azienda di Cupertino.
Non appena avremo ulteriori dettagli, vi aggiorneremo prontamente.
Continuate a seguire AuraDigital per restare sempre informati.


Follow us

Ultimi Articoli

Apple Intelligence, iOS 18, personalizzazione: ecco le novità presentate al WWDC 24
14/06/2024
La WWDC24 si è appena conclusa e le novità annunciate sono incredibili. Le aspettative sono state pienamente rispettate: il colosso di Cupertino, come aveva già anticipato, si è finalmente lanciato nel campo dell’intelligenza artificiale e durante l’evento ha presentato il frutto della collaborazione con OpenAI: Apple Intelligence. Le funzioni che saranno integrate in iOS 18 […]
La WWDC24 è alle porte: ecco cosa aspettarsi
07/06/2024
La WorldWide Developers Conference è alle porte e il colosso di Cupertino ha divulgato il keynote ufficiale di apertura. Tra voci e indiscrezioni, pare che le novità in pentola siano molte: aggiornamenti dei sistemi operativi e intelligenza artificiale su tutto. Cosa vedrà la luce la prossima settimana? Scopriamolo insieme. iOS 18 e IA nel Keynote […]
iPhone diventa Pos anche in Italia con Tap to Pay
31/05/2024
Qualche giorno fa Apple ha annunciato che anche in Italia è finalmente arrivato Tap to Pay, un servizio già lanciato in altri nazioni che aveva permesso a milioni di esercenti di accettare pagamenti con carta tramite iPhone e che ha rivoluzionato l’esperienza di acquisto in tante attività commerciali. La Vice Presidente di Apple Pay, Jennifer […]

Soluzioni innovative e rapide.

Un modello interamente votato all’efficienza e al servizio del cliente, in grado di garantire soluzioni innovative e rapide.

Formazione

Organizziamo corsi di formazione sui principali applicativi Apple

Contratto di noleggio

Non ti chiediamo di acquistare o di gestire le tecnologia di cui hai bisogno

Soluzione mobile e smart

Il lavoro in movimento è una parte fondamentale dei processi aziendali