Skip to main content

Apple Music: Senti come Suona

21 Maggio 2021

Apple Music: Senti come Suona

Senti come Suona

Senti come suona Apple Music, il servizio music streaming di Apple, disponibile sia in desktop che in mobile. La piattaforma accoglie più di 75 milioni di brani e, tra le sue funzioni esclusive, si annoverano playlist personalizzate, la possibilità di effettuare il download per ascoltare le tracce anche offline e, l’ultima novità, riguarda l’introduzione del formato audio ALAC, ovvero brani compressi secondo la modalità lossless e quindi senza perdita di dati

Come funziona Apple Music

Definire Apple Music solo come una piattaforma sarebbe riduttivo. Infatti, il prodotto è sia una piattaforma che un’applicazione e, questa ibridazione, è utile a fornire un servizio eccellente sia per chi ama ascoltare la sua musica preferita al PC che sul proprio iPhone.

Il prodotto si caratterizza per un’interfaccia semplice ed intuitiva che migliora l’esperienza di navigazione dell’utente. Inoltre, il catalogo aggiornato quotidianamente, offre l’opportunità di guardare video musicali e, agli abbonati, di accedere a programmi esclusivi.

Apple, ha integrato il suo prodotto con le funzioni di Siri la quale è in grado di svolgere una ricerca nel catalogo e trovare il brano richiesto dall’input vocale. Infine, non solo video musicali, ma anche la possibilità di visualizzare i testi delle canzoni per impararle e cantarle senza sbagliare una parola.

Dolby Atmos e Loseless audio

Ma, la grande novità partirà da giugno, quando per i clienti verrà attivato il piano Audio con supporto Dolby Atmos per un’esperienza del suono ancora più coinvolgente. Infatti, l’utente sarà come posizionato al centro fra due casse e, al movimento della sua testa, il suono verrà direzionato di conseguenza.

Una simile innovazione è stata possibile solo grazie al lavoro di Apple che ha costantemente lavorato con i maggiori esponenti del mondo musicale e, grazie agli accordi siglati, le oltre 75 milioni di tracce audio che popolano il catalogo saranno fruibili in qualità audio Lossless che, come accennato in precedenza, riproduce la traccia lasciandone inalterata la qualità.

Compatibilità del servizio Loseless e Dolby

L’azienda di Cupertino ha specificato che, per godersi appieno questo il formato Lossless, l’utenza avrà bisogno di cuffie cablate appositamente. Purtroppo, questo aspetto taglia fuori dispositivi come AirPods, HomePod e HomePod mini. Invece, la situazione è differente per le AirPods Max che, potranno usufruire della qualità audio, ma non al 100% in quanto si avrà la necessità di collegarle ad un dongle.

Lato Dolby, invece, la situazione è meno intricata dato che sarà conforme a tutte le specifiche tecniche dei dispositivi citati in precedenza e, quindi, per fornire una vista semplificata si può riassumere il tutto in questo modo:

  • Dolby atmos: AirPods, AirPods Pro, AirPods Max, HomePod e HomePod mini
  • Lossless Audio: AirPods Max (No via Bluetooth)

La funzione si attiverà seguendo il percorso impostazioni, musica, qualità audio. Il primo livello di qualità è quello da 16bit con 44,1kHz ma fino a 48kHz per i dispositivi compatibili. Invece, la risoluzione ALAC arriva fino a 24bit e 192kHz.

Scopri Apple Music, suona facile, perché lo è!

Follow us

Ultimi Articoli

Apple Intelligence, iOS 18, personalizzazione: ecco le novità presentate al WWDC 24
14/06/2024
La WWDC24 si è appena conclusa e le novità annunciate sono incredibili. Le aspettative sono state pienamente rispettate: il colosso di Cupertino, come aveva già anticipato, si è finalmente lanciato nel campo dell’intelligenza artificiale e durante l’evento ha presentato il frutto della collaborazione con OpenAI: Apple Intelligence. Le funzioni che saranno integrate in iOS 18 […]
La WWDC24 è alle porte: ecco cosa aspettarsi
07/06/2024
La WorldWide Developers Conference è alle porte e il colosso di Cupertino ha divulgato il keynote ufficiale di apertura. Tra voci e indiscrezioni, pare che le novità in pentola siano molte: aggiornamenti dei sistemi operativi e intelligenza artificiale su tutto. Cosa vedrà la luce la prossima settimana? Scopriamolo insieme. iOS 18 e IA nel Keynote […]
iPhone diventa Pos anche in Italia con Tap to Pay
31/05/2024
Qualche giorno fa Apple ha annunciato che anche in Italia è finalmente arrivato Tap to Pay, un servizio già lanciato in altri nazioni che aveva permesso a milioni di esercenti di accettare pagamenti con carta tramite iPhone e che ha rivoluzionato l’esperienza di acquisto in tante attività commerciali. La Vice Presidente di Apple Pay, Jennifer […]

Soluzioni innovative e rapide.

Un modello interamente votato all’efficienza e al servizio del cliente, in grado di garantire soluzioni innovative e rapide.

Formazione

Organizziamo corsi di formazione sui principali applicativi Apple

Contratto di noleggio

Non ti chiediamo di acquistare o di gestire le tecnologia di cui hai bisogno

Soluzione mobile e smart

Il lavoro in movimento è una parte fondamentale dei processi aziendali